201605.06
0

Milano, 6 maggio 2016 - Lo studio legale Simmons & Simmons ha assistito IGI SGR, per conto dei fondi comuni di investimento alternativi chiusi “IGI Investimenti 5” e “Igi Investimenti 5 Parallel”, nell’acquisizione di una quota di maggioranza del capitale di Bracchi S.r.l., mediante un veicolo di nuova costituzione partecipato dal management della Società e da Siparex Investimenti. 

Simmons & Simmons ha assistito IGI SGR, con un team composto dal socio Andrea Accornero, coadiuvato dalla senior associate Moira Gamba e dagli associate Nicolangelo Del Rosario e Alessandro Bonazzi per aspetti societari di tutta l’operazione, inclusa la negoziazione della relativa documentazione di vendita e parasociale, e dal managing associate Alessandro Elisio con la trainee Elisabetta Tafuro per gli aspetti legati al finanziamento dell’acquisizione.

Per gli aspetti fiscali IGI SGR è stata assistita dallo studio Di Tanno e Associati, nella persona del socio Ottavia Alfano.

GPB ha invece assistito il socio di controllo, che ha venduto la propria partecipazione senza effettuare alcun reinvestimento, con un team composto dal socio Gianni Martoglia, da Silvia Palazzetti e Rosanna Pallotta
Pavia e Ansaldo, con un team composto dal socio Giuseppe Besozzi, dalla senior associate Maria Chiara Puglisi e dall’associate Mario Diomedi, ha invece assistito il pool di key managers venditori che, contestualmente alla vendita, ha reinvestito nella società onde divenirne soci di minoranza.

Ruccellai e Raffaelli, con un team composto dal socio Enrico Sisti e da Vicenzo Cimmino ha assistito Siparex.

Le banche finanziatrici, BPER e BPM, sono state infine assistite da Pedersoli con un team guidato dall’equity partner Alessandro Fosco Fagotto e composto dal senior associate Edoardo Galeotti e Rosalba Pizzicato.

Bracchi, società con sede in provincia di Bergamo, opera nel settore della logistica assistendo aziende attive nella produzione di ascensori ed elevatori, macchine agricole e di componentistica elettromeccanica, nella farmaceutica e nella cosmesi. Nel 2015 ha registrato un fatturato di oltre 80 milioni di euro ed occupa circa 160 dipendenti attraverso la sede italiana e le filiali in Polonia, Slovacchia e Germania.