201610.26
0

PAVIA e ANSALDO SPONSOR DEL 5° HEALTHCARE SUMMIT DE IL SOLE 24 ORE

“LA SANITA’ DEL FUTURO”

Il partner Agostino Migone de Amicis tra i relatori con un intervento intitolato “Ricerca e sperimentazione indipendente: hub o … handicap per lo sviluppo di eccellenze italiane?”

Milano, 26 ottobre 2016 - Si è tenuto oggi a Roma il 5° Healthcare Summit  organizzato da Il Sole 24 Ore, di cui lo Studio legale Pavia e Ansaldo è, tra gli altri, official sponsor.

L’avvocato Agostino Migone de Amicis, Partner e Responsabile Dipartimento Sanità e Farmaceutico (regolatorio) dello Studio Pavia e Ansaldo e Presidente del Comitato Etico di Humanitas, è intervenuto come relatore nella prima parte del Convegno. Nel suo intervento intitolato “Ricerca e sperimentazione indipendente: hub o … handicap per lo sviluppo di eccellenze italiane?” ha analizzato i tratti differenziali della regolamentazione italiana degli studi clinici non promossi da aziende farmaceutiche rispetto alla situazione e ai più recenti sviluppi su scala mondiale.

Il sistema italiano è l’unico in Europa a definire gli studi clinici non promossi da aziende farmaceutiche come “no profit” e ad assoggettarli a un regime normativo ormai superato. Ciò provoca spesso ostacoli e ritardi burocratici nella approvazione e nella realizzazione dei protocolli da parte dei ricercatori. Per di più un’interpretazione non corretta della normativa determina ulteriori distorsioni che impattano negativamente sull’attività dei ricercatori italiani e sui rapporti fra istituzioni e aziende farmaceutiche. E’ urgente ricercare vie di soluzione che regolino questa delicata materia in modo dinamico e coerente con gli sviluppi internazionali che sempre più ne riconoscono l’importanza: da una valutazione dell’effettiva indipendenza della ricerca, all’utilizzo dei dati della stessa nel quadro di procedimenti registrativi, agli impatti sulla sostenibilità della ricerca da parte dei servizi sanitari nazionali, una nuova regolamentazione dovrebbe permettere di generare  risorse e investirle in modo trasparente in ulteriore ricerca indipendente”, ha spiegato l’avvocato Migone.