201806.06
0

 










 



Roma, 5 giugno 2018 - Lo Studio legale Pavia e Ansaldo e Unindustria riuniscono alcuni tra i maggiori esponenti della comunità politico - economica per discutere delle nuove frontiere del business per il Made in Italy, in vista del prossimo Expo Dubai2020. L’evento si terrà oggi, martedì 5 giugno, a partire dalle ore 18:00 presso la Sala Inghilterra dello studio Pavia e Ansaldo al Palazzo Torlonia.

L’incontro intende inaugurare - alla presenza di aziende e stakeholder istituzionali - un percorso di avvicinamento per le imprese italiane in vista della prossima Esposizione Universale, che rappresenterà un’importante occasione per valorizzare le eccellenze dell’Italian style e consolidare le relazioni diplomatiche, economiche e culturali con gli Emirati Arabi, in vista di sicure prospettive di crescita e sviluppo per il business delle imprese italiane.

Il convegno, che si aprirà con i saluti dell’Avvocato Alessandro Comini, Of Counsel dello Studio legale Pavia e Ansaldo, vedrà la partecipazione di importanti personalità della business community italiana rappresentata in questa occasione da qualificati rappresentanti di Unindustria Lazio quali Gerardo Iamunno, Presidente del Gruppo Tecnico Mercati Globali e valorizzazione del Made in Italy, Stefano Fiori, Presidente della Sezione Industria del Turismo e del tempo libero e Roberto Santori, Presidente della Sezione Consulenza, Attività Professionali e Formazione.

Interverranno tra gli altri Nicola Lener, Direttore Centrale per l’Internazionalizzazione, MAECI, S.E. Saqer Nasser Ahmed Abdullah Al Raisi, Ambasciatore degli Emirati Arabi Uniti a Roma, Stefano Ravagnan, Commissario aggiunto e Commissario Generale di Sezione per l’Expo Dubai 2020, Mario Melillo, Head of Central and Southern ltaly SACE, Daniele Carminati, Responsabile del Desk Medio Oriente e Turchia dello Studio legale Pavia e Ansaldo e Flavio Ghiringhelli, Country Manager per l’Italia Emirates.

“Abbiamo volentieri ospitato questa iniziativa” – ha dichiarato l’Avvocato Daniele Carminati – “in quanto riteniamo gli Emirati Arabi una meta ormai imprescindibile per le aziende italiane che vogliano posizionarsi all’estero e sviluppare i loro investimenti nell’area MENA. L’EXPO di Dubai sarà un evento eccezionale, per il quale le autorità locali si stanno preparando al meglio e da questo punto di vista accogliamo con grande interesse il piano di riforme economiche annunciato dall’Emirato di Dubai per attrarre nuovi investitori esteri. Il nostro Studio è dunque pronto ad affiancare gli imprenditori italiani i quali, in virtù delle leggi che saranno varate entro l’anno, potrebbero arrivare a detenere fino al 100% delle quote di società con sede negli Emirati con il rilascio di un visto della durata di 10 anni”.

“Dubai Expo 2020 rappresenta un’occasione importantissima per il nostro tessuto imprenditoriale” – ha dichiarato Gerardo Iamunno Presidente Gruppo tecnico Mercati Globali e valorizzazione del Made in Italy di Unindustria – “L’appuntamento di oggi permetterà alle nostre PMI di conoscere ulteriormente i vantaggi che potranno ottenere affacciandosi sui mercati esteri importanti come quello degli Emirati Arabi. Questi ultimi, infatti, rappresentano un partner commerciale di grande rilievo per l’Italia, che si attesta al settimo posto su scala nazionale in termini di export verso questo Paese. Dubai Expo 2020 rappresenta dunque un’importantissima kermesse mondiale alla quale le nostre aziende non possono mancare”.