201812.07
0

Milano 7 dicembre 2018 - Con due ordinanze pubblicate in data 6 dicembre 2018, il TAR Lazio ha accolto le istanze cautelari contenute nei ricorsi presentati da Taxiblu 4040 soc. coop. e Autoradiotassì 8585 soc. coop., sospendendo l’efficacia del provvedimento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato del 27 giugno 2018 che accertava – su denuncia di Mytaxi - il così detto cartello dei radio taxi nei mercati del servizio di trasporto pubblico non di linea nelle città di Milano e Roma.
Le ordinanze riconoscono la complessità delle questioni giuridiche sottoposte dalle società ricorrenti nonché la possibile irreversibilità degli effetti che sarebbero derivati dalla esecuzione del provvedimento che imponeva la modifica degli statuti delle cooperative.
Lo studio ha agito con un team composto dai soci Filippo Fioretti, Marco Giustiniani e Nico Moravia e dagli associati Tommaso Massari, Maria Rosaria Raspanti e Alessandro Paccione.
Autoradiotassì è stata assistita anche dagli avvocati Davide Viganò e Dario Ippolito.