L’Arbitrato Amministrato (2)

Milano, 11 febbraio 2020 – Arbitrato – Prosegue “Pillole di Arbitrato”, la rubrica settimanale del nostro Roberto Oliva su IUSLAW WEBRADIO. Questa settimana, Roberto ha continuato l’esame, iniziato la scorsa settimana, del tema dell’arbitrato amministrato, addentrandosi nell’argomento ed esaminando il regolamento della Camera Arbitrale di Milano. Ha indicato i tre pilastri dell’Arbitrato Amministrato della Camera Arbitrale di Milano, ossia l’indipendenza degli arbitri, il controllo dei tempi del procedimento e il controllo dei relativi costi. Ha inoltre richiamato le principali e più interessanti novità del regolamento arbitrale della Camera Arbitrale di Milano entrato in vigore il 1° marzo scorso, ossia l’espressa previsione del dovere di buona fede (e di sanzioni in caso di sua violazione), le disposizioni concernenti l’arbitrato d’urgenza e i più ampi poteri attribuiti ai Tribunali arbitrali CAM in tema di misure cautelari e provvisorie e infine quelle in materia di third party funding. Di questi temi parlerà in maniera più approfondita prossimamente; nel frattempo, per ascoltare l’ultima puntata di “Pillole di Arbitrato” https://webradioiuslaw.it/pillole-di-arbitrato-arbitrato-amministrato-la-camera-arbitrale-di-milano-e-il-suo-nuovo-regolamento-avv-roberto-oliva/

 

_________
DISCLAIMER
Il presente comunicato è divulgato a scopo conoscitivo per promuovere il valore dell’informazione giuridica. Non costituisce un parere e non può essere utilizzato come sostitutivo di una consulenza, né per sopperire all’assenza di assistenza legale specifica.

image_pdfimage_print