201809.24
0

Roma, 24 settembre 2018 - La PSD2 (Payment Services Directive 2 – Direttiva (UE) 2015/2366), entrata in vigore il 13 gennaio 2018, ha sensibilmente modificato la disciplina europea sui servizi di pagamento, modificando quella precedentemente introdotta dalla Direttiva 2007/64/CE (cosiddetta PSD).

La direttiva ha regolato gli aspetti più innovativi emersi nel settore dei pagamenti, tenendo conto di fenomeni quali l’aumento esponenziale del ricorso ai sistemi di pagamento elettronici e il passaggio all’uso (quasi) esclusivo della tecnologia mobile da parte degli utenti. Come la precedente direttiva, la PSD2 mira a stabilire un mercato unico europeo di servizi di pagamento, orientato a principi di concorrenza, trasparenza e responsabilità nei confronti del consumatore.

Dal punto di vista soggettivo, la Direttiva PSD2 si applica anche a nuove tipologie di prestatori di servizi: le imprese del comparto FinTech e, in particolare, i TPP. A questi ultimi la Direttiva consente di accedere direttamente ai conti accesi dalla propria clientela presso altri istituti tramite le interfacce API, collocandoli finalmente in una posizione più competitiva rispetto agli operatori tradizionali (banche e istituti di pagamento).


Per leggere i commenti di tutti i termini del nostro glossario 'PeA FinTech Sillabo'https://www.pavia-ansaldo.it/fintech-sillabo/

_________
DISCLAIMER
Il presente comunicato è divulgato a scopo conoscitivo per promuovere il valore dell’informazione giuridica. Non costituisce un parere e non può essere utilizzato come sostitutivo di una consulenza, né per sopperire all'assenza di assistenza legale specifica.