image_pdfimage_print

FSI acquisisce il 35% di Sterling

Milano, 2 agosto 2022 – Lo studio legale internazionale Ashurst ha assistito FSI SGR nella sottoscrizione di un contratto vincolante con Sterling, leader nella produzione di principi attivi utilizzati per trattare patologie in ambito oncologico, respiratorio e dermatologico, per la realizzazione di una partnership finalizzata alla creazione di un’azienda di riferimento a livello europeo nel settore della produzione di principi attivi farmaceutici.

 

A seguito del completamento dell’investimento, la famiglia Ferlin deterrà il 65% del capitale del gruppo Sterling, mentre il restante 35% sarà detenuto da FSI. La quasi totalità dell’investimento di FSI sarà strutturato tramite aumento di capitale, al fine di dotare Sterling delle risorse finanziare necessarie per intraprendere un ambizioso piano di sviluppo sia organico che tramite acquisizioni.

 

Ashurst ha agito a fianco di FSI curando gli aspetti legali dell’operazione con un team guidato dal partner Fabio Niccoli supportato dal senior associate Andrea Di Rosa e dalla trainee Carolina Quagliata. Le attività di due diligence sono state curate da un team multidisciplinare coordinato da Andrea Di Rosa (senior associate) e composto da Andrea Enni (associate) e Carolina Quagliata (trainee) per gli aspetti corporate, Luca Maria Chieffo (counsel) e Beatrice Melito (associate) per i profili banking&finance, Elena Giuffrè (partner) e Marco Messina (trainee) per i profili di diritto amministrativo e regolamentari, Matteo Sortino per i profili real estate e dallo Studio Toffoletto De Luca Tamajo nelle persone di Aldo Palumbo (partner) e Alessia Barbante (senior associate) per gli aspetti giuslavoristici.

 

Pavia e Ansaldo ha seguito gli aspetti fiscali dell’operazione per FSI con un team composto da Giuseppe Galeano, Francesca Marchiori e Gianluca Disabato.

 

Nell’operazione è stato inoltre coinvolto il team legale in-house di FSI, composto dal general counsel Francesco Bernocchi e dal responsabile compliance Simone Terenzi.

 

Lo studio legale dell’avvocato Stefano Mazzi ha affiancato la famiglia Ferlin e la società.