Scroll Top

6 Emissione dei titoli di debito nelle S.r.l.
image_pdfimage_print

LEXICON – La disciplina dell’emissione dei titoli di debito nelle S.r.l.: le modifiche introdotte con la Legge Capitali

La Legge Capitali ha modificato l’art. 2483 c.c. riguardante la disciplina dell’emissione dei titoli di debito nelle S.r.l.

Il secondo comma della norma in oggetto prevede che gli investitori professionali soggetti a vigilanza prudenziale ai sensi delle leggi speciali che acquistano titoli di debito emessi da S.r.l., rispondano della solvenza della società in caso di successiva circolazione degli stessi.

La Legge Capitali ha introdotto una deroga a tale secondo comma nel caso in cui i titoli di debito siano destinati ad essere acquistati esclusivamente da investitori professionali e ciò sia previsto, senza facoltà di modifica, tra le condizioni di emissione del titolo.

Tale novità comporta che qualora la sottoscrizione e la successiva circolazione sia riservata a investitori professionali non venga più ad essere presente l’obbligo di interposizione, con finalità di garanzia della solvibilità, da parte di un investitore professionale soggetto a vigilanza prudenziale.

Anche questa modifica, insieme a quella dell’art. 2412 c.c. già commentata al seguente link, si inserisce nel solco dell’agevolazione dell’emissione di titoli di debito e della riduzione del costo della provvista di S.p.A. e S.r.l. non quotate.

Daniele Forcella