Scroll Top
DiStazio_Cristina

CRISTINA
DI STAZIO

JUNIOR ASSOCIATE

Aree di Attività

–  Compliance
–  Diritto penale d’impresa

Albi Professionali

–  Albo degli Avvocati di Roma

Formazione

–  Università degli Studi di Napoli Federico II, Napoli] (Laurea in Giurisprudenza)
–  Università Luiss Guido Carli, Roma (LL.M. in Fashion Law)

Lingue

–  Italiano (madrelingua)
–  Inglese

Cristina svolge la sua attività presso la sede di Roma, nell’ambito del dipartimento di Compliance, occupandosi principalmete di responsabilità amministrativa da reato degli enti, anticorruzione e conformazione alle normative cogenti che regolano l’attività d’impresa.

In particolare, Cristina fornisce assistenza e consulenza a clienti italiani e stranieri su:

  • individuazione delle attività aziendali identificabili come attività potenzialmente esposte al rischio di commissione di reato,
  • analisi del sistema di controllo aziendale esistente al fine di predisporre, a fronte delle carenze riscontrate, policies (c.d “protocolli”) che regolano la gestione e le modalità  delle procedure operative da eseguire e i divieti da rispettare in relazione a ciascuna attività identificata a rischio di commissione di reato;
  • redazione e implementazione di Modelli di Organizzazione, Gestione e Controllo;
  • redazione e implementazione dei Codici Etici finalizzati a presidiare i rischi di azioni od omissioni illecite attraverso la previsione di principi etico-comportamentali che, per la loro genericità, possono non essere specificamente colti dal Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo;
  • predisposizione di procedure dei sistemi di segnalazione, c.d. Whistleblowing policy ex d. lgs n. 24/2023 (“Attuazione della direttiva (UE) 2019/1937 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2019, riguardante la protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell’Unione e recante disposizioni riguardanti la protezione delle persone che segnalano violazioni delle disposizioni normative nazionali”);
  • redazione e implementazione della certificazione “Sistemi di gestione per la prevenzione della corruzione – ISO 37001”.
  • consulenza e supporto in progetti di corporate governance;
  • attività di due diligence in materia di responsabilità amministrativa da reato degli enti in operazioni di M&A.

Cristina ha acquisito esperienza nell’assistenza giudiziaria e nella consulenza extragiudiziaria in materia di diritto penale societario, con particolare attenzione ai casi di corruzione e frode ai danni dello Stato.

È membro dell’International Bar Association (IBA).

The Criminal Law Committee

the Business Crime Committee

DiStazio_Cristina

CRISTINA
DI STAZIO

JUNIOR ASSOCIATE

Aree di Attività

–  Compliance
–  Diritto penale d’impresa

Albi Professionali

– Albo degli Avvocati di Roma

Formazione

–  Università degli Studi di Napoli Federico II, Napoli] (Laurea in Giurisprudenza)
–  Università Luiss Guido Carli, Roma (LL.M. in Fashion Law)

Lingue

–  Italiano (madrelingua)
–  Inglese

Cristina svolge la sua attività presso la sede di Roma, nell’ambito del dipartimento di Compliance, occupandosi principalmete di responsabilità amministrativa da reato degli enti, anticorruzione e conformazione alle normative cogenti che regolano l’attività d’impresa.

In particolare, Cristina fornisce assistenza e consulenza a clienti italiani e stranieri su:

  • individuazione delle attività aziendali identificabili come attività potenzialmente esposte al rischio di commissione di reato,
  • analisi del sistema di controllo aziendale esistente al fine di predisporre, a fronte delle carenze riscontrate, policies (c.d “protocolli”) che regolano la gestione e le modalità  delle procedure operative da eseguire e i divieti da rispettare in relazione a ciascuna attività identificata a rischio di commissione di reato;
  • redazione e implementazione di Modelli di Organizzazione, Gestione e Controllo;
  • redazione e implementazione dei Codici Etici finalizzati a presidiare i rischi di azioni od omissioni illecite attraverso la previsione di principi etico-comportamentali che, per la loro genericità, possono non essere specificamente colti dal Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo;
  • predisposizione di procedure dei sistemi di segnalazione, c.d. Whistleblowing policy ex d. lgs n. 24/2023 (“Attuazione della direttiva (UE) 2019/1937 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2019, riguardante la protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell’Unione e recante disposizioni riguardanti la protezione delle persone che segnalano violazioni delle disposizioni normative nazionali”);
  • redazione e implementazione della certificazione “Sistemi di gestione per la prevenzione della corruzione – ISO 37001”.
  • consulenza e supporto in progetti di corporate governance;
  • attività di due diligence in materia di responsabilità amministrativa da reato degli enti in operazioni di M&A.

Cristina ha acquisito esperienza nell’assistenza giudiziaria e nella consulenza extragiudiziaria in materia di diritto penale societario, con particolare attenzione ai casi di corruzione e frode ai danni dello Stato.

È membro dell’International Bar Association (IBA).

The Criminal Law Committee

the Business Crime Committee