Nel 2010 abbiamo costituito il desk Medio Oriente e Turchia con due scopi precipui; supportare le imprese italiane nel processo di internazionalizzazione verso i Paesi del Gulf Cooperation Council (GCC) - ossia Arabia Saudita, Bahrain, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman e Qatar - e verso la Turchia e fare da ponte tra gli investitori appartenenti a tali giurisdizioni e l’Italia, così da ridurne le naturali diversità giuridiche, culturali e linguistiche, agevolando quindi l’implementazione delle rispettive attività.

Le principali aree di operatività del desk Medio Oriente e Turchia sono il diritto societario e commerciale (con riferimento in particolare ad operazioni di joint venture commerciali e industriali e di merger & acquisition), il project finance, il diritto immobiliare, il diritto bancario e finanziario (in particolare ECA Facilities) ed il contenzioso.

Il team che costituisce il desk Medio Oriente e Turchia è formato da professionisti che oltre ad avere maturato una grande esperienza sul campo sono altresì autori di pubblicazioni su tematiche specifiche afferenti la normativa dei Paesi GCC, ricoprono incarichi di docenza in materia di investimenti esteri nei Paesi del GCC, sia presso associazioni professionali di categoria, sia presso il Nuovo Istituto di Business Internazionale (NIBI- Camera di Commercio di Milano) all'interno del Business Focus Mediterraneo e Medio Oriente.

Responsabile del desk Medio Oriente e Turchia è Daniele Carminati, partner dello Studio.