Scroll Top

image_pdfimage_print

Deal Source Italia acquisisce Stalam: gli Studi

 

Milano, 4 maggio 2023 – Un club deal di investitori privati organizzato da Deal Source Italia, società di advisory creata da Sergio Buonanno e Daniela Ingrosso e focalizzata su buy-out di PMI industriali in forma di club deal, ha perfezionato in partnership con il management l’acquisto del 100% del capitale di Stalam S.p.A. dal fondo IdeA Efficienza Energetica e Sviluppo Sostenibile gestito da DeA Capital Alternative Funds SGR.

 

Fondata a Vicenza nel 1978, Stalam è azienda leader a livello mondiale nello sviluppo, progettazione e costruzione di apparecchiature a radiofrequenza (RF) per l’essiccazione e il trattamento termico di materie prime, semilavorati e prodotti industriali finiti.

 

Nel corso degli anni l’azienda ha diversificato i mercati di applicazione dei propri macchinari allargando la gamma dal tessile (essicatori per rocche, tessuti, etc) e tessile-tecnico (essicatori per fibra di vetro, lattice, feltro) all’alimentare, in cui i macchinari sono utilizzati per lo scongelamento rapido di prodotti ittici e di carne, nella pastorizzazione di prodotti liquidi e solidi, sia in linea che dopo il confezionamento, oltre che al controllo del grado di umidità finale dei prodotti da forno dopo la cottura e alla disinfestazione e sanitizzazione di frutta secca, granaglie e legumi.

 

Deal Source Italia è stata assistita dallo Studio legale Pavia e Ansaldo con un team coordinato dal partner Alberto Bianco e formato da Erica Lepore e Arianna Bellani in relazione agli aspetti legali e contrattuali, sia M&A che banking, dell’operazione e con un team coordinato dal partner Giuseppe Galeano e formato da Francesca Marchiori e Gianluca Di Sabato in relazione alla due diligence fiscale.

 

La due diligence legale è stata curata, per conto dell’acquirente, dallo Studio DWF con un team coordinato dal Partner Luca Cuomo e con la collaborazione di Alberto Sieli e di Antonio Lopetuso.

 

 

DeA Capital e gli altri azionisti di Stalam sono stati assistiti dallo Studio legale internazionale Ashurst, con un team coordinato dal partner Fabio Niccoli supportato dal counsel Andrea Di Rosa e dalla trainee Carolina Quagliata, e da Fineurop Soditic in qualità di advisor finanziario esclusivo.

 

L’operazione è stata finanziata da Unicredit S.p.A. assistita da Orrick con un team formato dalla partner Marina Balzano, dall’associate Leopoldo Esposito e da Camilla Rinaldi.