desk russia e paesi csi
image_pdfimage_print

La Banca di Russia stabilisce i requisiti delle attività finanziarie digitali riservate ad investitori qualificati a partire dal 1° gennaio 2021

In esecuzione di quanto previsto dalla legge federale n. 259-FZ del 31 luglio 2020 “Sulle attività finanziarie digitali e le valute digitali”, la Banca Centrale della Federazione Russa ha emesso l’Ordine n. 5635-Y del 25 novembre 2020 con cui, tra l’altro, ha stabilito i casi in cui le attività finanziarie digitali sono riservate agli investitori qualificati nonché i limiti per l’accesso a tali strumenti da parte delle persone fisiche.

 

Ai sensi del provvedimento in parola, sono riservate agli investitori qualificati le attività finanziarie digitali che

(i) siano emesse da sistemi informativi disciplinati da normative straniere (non russe),
(ii) attestino la possibilità di esercitare diritti su titoli di credito, il cui acquisto o trasferimento siano riservati ad investitori qualificati,
(iii) racchiudano obbligazioni pecuniarie e non prevedano un termine entro il quale il soggetto emittente è obbligato ad adempiere a tali obbligazioni,
(iv) racchiudano obbligazioni pecuniarie il cui pagamento è subordinato al verificarsi di condizioni tipiche degli strumenti finanziari derivati, ai sensi della normativa sui titoli di credito, ad eccezione del caso in cui il sottostante di riferimento sia la quotazione di un metallo prezioso.

 

Inoltre, le persone fisiche non aventi la qualifica di investitori qualificati possono acquistare attività finanziarie digitali non riservate a quest’ultima categoria di investitori tramite un exchange abilitato, a condizione che le risorse monetarie trasferite in pagamento o comunque le attività finanziarie digitali scambiate non superino complessivamente il valore di 600.000 rubli all’anno.

 

Qualora l’acquisto di attività finanziarie digitali avvenga mediante lo scambio di altre attività finanziarie digitali, il valore delle stesse ai fini del calcolo del suddetto limite annuale è determinato in base al prezzo determinato al momento dell’emissione, ove riportato nella decisione di emissione, oppure in base al valore delle attività finanziarie digitali trasferite come corrispettivo per l’acquisto al momento della loro emissione.

 

Il limite di cui sopra non si applica per le attività finanziarie digitali che attestino
(i) la possibilità di esercitare diritti previsti da titoli di credito quotati in borsa, ad eccezione delle obbligazioni, ovvero il diritto alla consegna di suddetti titoli di credito,
(ii) la possibilità di esercitare i diritti previsti da obbligazioni federali ovvero il diritto alla consegna di tali titoli,
(iii) la possibilità di esercitare i diritti o chiedere la consegna di obbligazioni, il cui emittente o garante abbia un merito creditizio minimo almeno pari a quello stabilito dalla Banca di Russia ai sensi della legge federale sulla banca centrale di Russia,
(iv) l’esistenza di obbligazioni pecuniarie, il cui valore è ancorato alla quotazione di un metallo prezioso, il cui nome e la cui massa devono essere indicate nella decisione di emissione dell’attività finanziaria digitale.

 

Il limite annuale non si applica nemmeno alle attività finanziarie digitali che racchiudano obbligazioni pecuniarie aventi un rating non inferiore a quello stabilità dalla Banca di Russia sulla base della medesima normativa bancaria sopra citata.

 

E’ opportuno notare che le persone giuridiche prive della qualifica di investitori qualificati possono sempre acquistare attività finanziare digitali non riservate ai qualificati senza limiti di valore.

 

Maggio 2021

 

_________
DISCLAIMER
Il presente comunicato è divulgato a scopo conoscitivo per promuovere il valore dell’informazione giuridica. Non costituisce un parere e non può essere utilizzato come sostitutivo di una consulenza, né per sopperire all’assenza di assistenza legale specifica.