image_pdfimage_print

Azimut Libera Impresa rileva il controllo del gruppo Cbg Acciai: gli studi coinvolti

Milano, 5 aprile 2022 – Azimut Libera Impresa Sgr, per conto dei fondi di private equity Azimut Demos 1 e Az ELTIF – Ophelia, ha raggiunto insieme al gruppo di investimento lussemburghese HLD Group, che investe in minoranza, un accordo vincolante per l’acquisto dell’80% di Cbg Acciai, da Xenon Private Equity VII. La famiglia dell’imprenditore Filippini Fantoni reinvestirà con una quota di minoranza (20%).

 

Il gruppo Cbg Acciai, fondato nel 1966 e con sede a Caronno Pertusella (in provincia di Varese), è una multinazionale tascabile: presente in oltre 100 Paesi nel mondo; occupa una posizione di leadership nella lavorazione, trasformazione e commercio di lame in acciaio: per stampa imballaggi flessibili, legno, carne, pietra e, di recente, è entrato nel settore del riciclaggio dei rifiuti. Il gruppo ha chiuso il 2021 con un volume di affari pari a 50 milioni di euro e con un Ebitda di circa 15 milioni.

 

Azimut Libera Impresa e HLD Group sono stati assistiti da studio legale Giovannelli e Associati, MN Tax & Legal, Spada Partners e Orrick.

 

Banca Monte dei Paschi di Siena, Intesa Sanpaolo, Bper e Banco Bpm hanno agito in qualità di banche finanziatrici, assistite dallo studio legale Dentons.

 

Per Xenon Private Equity l’operazione è stata seguita da Franco Prestigiacomo e Francesco Banfi. I venditori sono stati assistiti da Pavia e Ansaldo e Chiomenti in qualità di advisor legali.

 

Spada Partners ha curato la tax due diligence con il partner Luca Zoani, i senior associate Pasquale Miracolo e Matteo Danelli e gli associate Pierpaolo Colucci e Gianmaria Bascherini.

 

Giovannelli e Associati ha assistito Azimut con un team composto, per gli aspetti corporate dell’operazione, da Alessandro Giovannelli, Matteo Bruni, Claudia Raimondi e Filippo Noci e, per gli aspetti relativi al finanziamento, da Valerio Fontanesi e Massimo Giordano.

 

MN Tax & Legal ha assistito HLD Europe SA nell’operazione di investimento con il partner Emiliano Nitti, la senior associate Giulia Perizzi, l’associate Mattea Carretta e i junior associate Marco Romeo e Chiara Rinaldi.

 

Orrick, con il partner Pietro Merlino, ha analizzato gli aspetti antitrust dell’investimento di HLD.

 

Dentons ha agito con un team coordinato dal partner Alessandro Fosco Fagotto e composto dal senior associate Tommaso Zanirato e dall’associate Giulia Caselli Maldonado.

 

Pavia e Ansaldo ha assistito Xenon Private Equity con un team composto dal socio Giuseppe Besozzi e dalla associate Erica Lepore.

 

Chiomenti ha assistito i venditori con un team multidisciplinare composto dal socio Luigi Vaccaro con gli associate Maria Laura Zucchini e Jacopo Frontali per gli aspetti societari, il socio Raul-Angelo Papotti e la senior associate Elisabetta Pavesi per gli aspetti fiscali e la senior Fiona Gittardi per gli aspetti giuslavoristi.