201801.19
0

Milano, 19 gennaio 2018Il 22 dicembre 2017 è stata approvata definitivamente dal Senato, in Commissione Lavori Pubblici e Comunicazioni in sede deliberante, la legge contro il telemarketing aggressivo. Le novità introdotte sono molteplici e sono destinate ad avere un impatto significativo per gli operatori di telemarketing: dall’obbligo anche per i call center interni alle aziende di iscriversi al Registro degli operatori della comunicazione al divieto della cessione di elenchi telefonici a terzi.

La violazione dei divieti comporta sanzioni compresa sospensione e revoca della licenza per gli operatori.

Inoltre, con la nuova normativa tutte le società di call center saranno riconoscibili tramite prefisso: in particolare i prefissi saranno due, uno per riconoscere le chiamate commerciali e l’altro per le indagini di mercato.

La legge, poi (i) rafforza il Registro delle opposizioni estendendo l’iscrizione a tutte le numerazioni fuori elenco, ivi inclusi i numeri di telefonia mobile, e introduce (ii) l’obbligo del numero identificabile e richiamabile consentendo all’utente sia di identificare ex post il call center e ricontattarlo, sia di esercitare il diritto di recesso nel caso in cui non sia iscritto al Registro delle opposizioni.

L’approvazione in via definitiva, da parte del Senato, del disegno di legge sul registro delle opposizioni, rappresenta un miglioramento di rilievo nella disciplina del telemarketing, rispetto alla quale il Garante ha più volte segnalato l’esigenza di riforma” commenta Antonello Soro, Presidente dell'Autorità garante per la privacy il quale rileva come siano da apprezzare le “misure volte a innalzare le garanzie dei cittadini dalle chiamate indesiderate contrastando, segnatamente, le condotte elusive della disciplina fondata sul consenso”.

Dal punto di vista pratico gli operatori di telemarketing, prima di iniziare una campagna promozionale, dovranno verificare quali dei recapiti telefonici che intendono contattare è presente nel registro delle opposizioni e in questo caso evitare di contattarlo; la responsabilità di chi organizza la campagna promozionale in caso di uso irregolare di un numero non viene meno neppure qualora l’errore sia stato commesso dall’eventuale call center esterno.

_________
DISCLAIMER
Il presente comunicato è divulgato a scopo conoscitivo per promuovere il valore dell’informazione giuridica. Non costituisce un parere e non può essere utilizzato come sostitutivo di una consulenza, né per sopperire all’assenza di assistenza legale specifica.